Convegno Federsalus

Gli integratori alimentari in pillole: vero o falso?

Venerdì 9 ottobre 2015

Teatro Centro della Terra, Parco della Biodiversità EXPO 2015

Obiettivo del convegno: affrontare e dibattere i dubbi più diffusi, i preconcetti e luoghi comuni sugli integratori alimentari attraverso l'intervento di autorevoli esperti per fare chiarezza sulla loro effettiva consistenza e valore per i consumatori.

Quello degli integratori alimentari è un mercato in crescita grazie ad un consumatore sempre più attento al benessere e alla prevenzione; in farmacia il suo valore ha raggiunto quello del farmaco senza ricetta. Tuttavia, sono tanti i "falsi miti" che circolano sui prodotti e le sostanze che li compongono, a volte riperesi con enfasi dai mass media e su internet. Un board di esperti provenienti dal mondo della medicina, della farmacia e dell'università cercherà di fare chiarezza su alcuni dei principali luoghi comuni legati agli integratori alimentari sulla base di consolidate evidenze scientifiche.

Programma

10.20
Apertura lavori
Moderatore Annalisa Manduca, Rai Radio 1
 
Gli integratori alimentari non hanno regole - Prof. Vittorio Silano
Falso. Gli integratori alimentari godono spesso di cattiva stampa: le "accuse" più frequenti riguardano la dimostrazione dell'efficacia, le procedure utilizzate per la produzione, la scarsa sicurezza. In realtà per poter immettere in commercio un integratore è obbligatorio notificarne l'etichetta al Ministero della Salute, che svolge a sua volta un'attività di controllo e può richiedere documentazione supplementare a supporto della sicurezza d'uso del prodotto, delle indicazioni salutistiche attribuite e di qualunque altra informazione o dato ritenuto necessario per una adeguata valutazione. La sicurezza degli integratori è garantita da norme nazionali ed europee ed è la premessa ineludibile per commercializzare qualsiasi integratore, le cui sostanze possono definirsi sicure perché hanno maturato, ai sensi del quadro normativo di riferimento, una storia pluriennale di consumo.
 
Gli integratori alimentari non servono o sono dannosi - Prof. Alberto Martina
Falso. Esistono evidenze scientifiche a favore dell'uso degli integratori collegate a specifici stati di carenza nutrizionale o di aumentato fabbisogno fisiologico. In particolari momenti della vita soprattutto, come la gravidanza o la menopausa, o ancora, in caso di attività particolarmente impegnative, potrebbe essere necessario reintegrare o aumentare l'apporto di alcune sostanze attraverso l'utilizzo di integratori alimentari. Vero comunque che l'uso di queste sostanze non deve essere ingiustificato e incontrollato, perciò prima di assumerli è sempre necessario chiedere almeno un parere al proprio medico.
 
Gli integratori alimentari fanno dimagrire - Prof. Arrigo G. F. Cicero
Vero e falso. Integratori sciogli pancia, drenanti per combattere la cellulite e la ritenzione idrica, brucia grassi contro i chili di troppo: esistono davvero integratori utili in una dieta dimagrante? Vero perchè si tratta di coadiuvanti delle diete ipocaloriche per il controllo del peso, secondo la definizione del Ministero della Salute. Falso perché assumere tali sostanze senza seguire comunque una dieta ipocalorica adeguata e senza rimuovere stili di vita troppo sedentari non porta ad azioni risolutive. E' comunque sempre necessario fare attenzione a cosa si sceglie e farsi guidare da un professionista esperto.
 
Gli integratori alimentari aiutano nei processi di invecchiamento - Prof. Giovambattista Desideri
Vero. In età avanzata la normale dieta potrebbe non essere più sufficiente, le sostanze contenute negli alimenti non sono modellate sulle esigenze nutrizionali proprie dell'invecchiamento e più la vita si allunga più i fattori di rischio hanno tempo di fare danni. Questo apre uno spazio all'uso di integratori utili a mantenere una qualità di vita anche in età avanzata.
 
Gli integratori alimentari sono naturali e quindi sicuri - Prof. Mauro Serafini
Falso. Integratori a base di erbe, tisane, prodotti naturali di ogni genere possono essere utili e migliorare il nostro benessere, ma vanno assunti con cautela poiché, soprattutto se contemporaneamente si stanno assumendo farmaci, le interazioni fra i loro ingredienti ed i principi attivi farmaceutici si possono rivelare assai pericolose. Naturale è sempre sinonimo di sicuro? Anche in questo caso, l'interazione tra alcune piante, o meglio tra i loro estratti contenuti all'interno di alcuni prodotti, e determinati alimenti potrebbe generare una reazione potenzialmente pericolosa per l'organismo umano, con problemi a carico di vari organi, quali ad esempio il fegato, i polmoni o anche la pelle.
 
Gli integratori alimentari sono indispensabili per chi fa sport - Prof. Marco De Angelis
Vero. Gli integratori troppo spesso hanno finito per essere associati e confusi con vere e proprie pratiche doping, mentre invece fanno parte delle normali necessità di base alimentari di chi non ha una "normale" attività fisica, e che non trova in una "normale" alimentazione quanto gli è sufficiente.
Qual è il senso di questa affermazione? Chi pratica sport a livello agonistico o semiprofessionistico ha un'esigenza fisiologica di integrazione, non tanto energetica quanto di enzimi e coenzimi, tra cui in primis le vitamine, per permettere il corretto svolgimento delle reazioni metaboliche alla base della produzione energetica aumentata, ma anche della riparazione, e quindi del recupero, successiva. Tuttavia questi prodotti, venduti in farmacia, erboristeria, nei negozi sportivi e su Internet, sono soggetti a una pubblicità spesso ingannevole, che collega direttamente il loro impiego alla possibilità di ottenere il massimo nello sport con il minore sforzo.
12.00
Dibattito
12.30
Conclusioni

Informazioni per Partecipare

Per partecipare al convegno è necessario essere in possesso di un biglietto di ingresso EXPO o avere un pass permanente o temporaneo.

A fini organizzativi La invitiamo inoltre a registrarsi di seguito. Le segnaliamo che la registrazione non rappresenta in alcun modo un titolo di accesso in EXPO se non si è in possesso di un biglietto o pass di ingresso.

Informazioni per acquistare il biglietto

Ai primi 100 che acquisteranno il biglietto entro mercoledì 30 settembre si riserva il prezzo scontato di € 25.

Per richiedere i biglietti può scrivere a Silvia Ropa all'indirizzo: sropa@bolognacongressi.it, indicando nell'oggetto della mail: CONVEGNO FEDERSALUS 9 OTTOBRE 2015.

Per informazioni su come raggiungere il sito espositivo di EXPO e il Parco della Biodiversità clicchi qui.

Registrazione

Le ricordiamo che per partecipare al convegno è necessario essere in possesso di un biglietto di ingresso EXPO o avere un pass permanente o temporaneo

CAPTCHA Image[ Different Image ]

Inserire il testo mostrato nell'immagine