Gio 25 Mag 2017 | Categoria: Il nostro mercato

Mercato degli integratori: dinamiche distributive aggiornate a marzo 2017


Nel periodo che va da aprile 2016 a marzo 20171, i risultati realizzati dal mercato degli integratori alimentari sono positivi e sono caratterizzati da un +7,4% del fatturato e un +6% dei volumi di vendita, per un valore di mercato che si attesta vicino ai 2,8 miliardi di euro e un totale di 198,2 milioni di confezioni vendute. L’andamento positivo coinvolge tutti i canali monitorati. 
 
 
Dal punto di vista dei consumi, la farmacia cresce nell’anno mobile terminante a marzo di 5,8 punti percentuali, consolidando la posizione di canale protagonista con una quota dell’84% del mercato a volume.
Il restante 16% dei consumi è concentrato complessivamente nel canale della grande distribuzione dove i volumi di vendita registrano un +6,5% negli ipermercati e nei supermercati a scaffale e un +15,6% nei corner pharma. La dinamica positiva dei consumi sostiene incrementi del fatturato del 7,5% in farmacia, del 4,7% negli ipermercati e nei supermercati e del 14,1% nei corner pharma.
Per quel che riguarda la dinamica dei prezzi, invece, in farmacia il prezzo medio si attesta a 15,45 euro e subisce un leggero incremento rispetto al periodo precedente (+1,6%); nel mass market il prezzo è pari a 6,03 euro, in flessione rispetto all’anno precedente (-1,7%); nei corner pharma il prezzo raggiunge il valore finale di 13,08 in flessione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente di 1,3 punti percentuali2.
 
Nello specifico, nel primo trimestre del 2017 i risultati realizzati dal mercato degli integratori sono positivi, con un fatturato totale di 726 milioni di euro (+8,5%) e 51,4 milioni di confezioni vendute (+6,5%). Si osservano, inoltre, a totale mercato accentuazioni in termini di crescita, sia a valore che a volume, rispetto l’andamento riportato sull’anno mobile, Riguardo i canali di vendita si registra un rallentamento dei consumi nei corner pharma rispetto al trend rilevato negli ultimi dodici mesi mobili.
 
 
 
Guardando alla categorie protagoniste del mercato, salvo alcuni casi, la dinamica a valore e a volume è positiva nel primo trimestre dell’anno. In particolare, la performance dei sali minerali che crescono nel primo trimestre sia a valore sia a volume è in controtendenza rispetto all’andamento sull’anno mobile3. Flettono invece i consumi degli integratori per la funzione intestinale (-3,4%). Sono in calo inoltre le vendite a volume dei prodotti per il  controllo peso (-5,4%) e quelle relative al segmento degli anticaduta (-2%), che comprende gli integratori specifici per il benessere dei capelli, e degli antiossidanti multifunzionali (-5,9%)4.
A fronte della diminuzione dei volumi, gli integratori per la funzione intestinale e il segmento degli anticaduta tengono a valore e rispettivamente registrano nel trimestre incrementi di prezzo del 2,7% e del 3,1%5. Infine,  riportano un lieve calo anche i consumi degli integratori per la gravidanza e l’allattamento (-0,9%).
 
1Il periodo equivale all’anno terminante a marzo 2017.
2 L'analisi dei prezzi completa è riservata agli Associati.
(3) (5)Fonte: dati New Line Ricerche di Mercato e IRi (MAT marzo 2017).
4Si specifica specifica che le categorie di prodotti sono riportate come da visione di mercato New Line Ricerche di Mercato e IRi e non intendono proporre indicazioni salutiste degli integratori alimentari che rimangono soggette al vigente quadro normativo (Reg. (CE) 1924/2006 e successivi aggiornamenti).