Nuovo regolamento europeo sugli idrossiantraceni: facciamo chiarezza sull’Aloe

In merito a quanto apparso su diverse testate nei giorni scorsi, secondo cui gli integratori a base di Aloe sarebbero stati vietati dalla Commissione Europea, FederSalus desidera precisare che non tutti i prodotti a base di Aloe sono banditi, ma solo quelli che contengono idrossiantraceni.

Al fine di chiarire l’impatto effettivo di questa norma, è necessario specificare che le molecole degli idrossiantraceni, definite non sicure da parte dell’EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare, sono contenute solamente in una specifica parte della pianta, nelle parti più esterne della foglia.

Non è quindi bandita l’intera pianta dell’Aloe.

Noi per voi

COSA ACCADE

Emergenza Covid-19 - la sezione dedicata

FederSalus sta seguendo con estrema attenzione l’emergenza COVID-19 che ha coinvolto l’Italia e l’Europa nelle ultime settimane e progressivamente tutto il mondo. E’ qui disponibile la sezione dedicata con tutti gli aggiornamenti che si sono susseguiti dall’inizio dell’emergenza. Disponibili anche  i report della survey, condotta in due fasi dal Centro Studi FederSalus,  per valutare l’impatto dell’emergenza Covid-19 sulla filiera industriale degli integratori alimentari, le misure di contrasto ed il sentiment degli operatori.