Aperte le adesioni al Business Forum Italia Cina

Condividi

Nell’ambito delle iniziative promozionali rivolte al mercato cinese FederSalus segnala che è in programma, dal 6 al 9 novembre prossimo, la quinta edizione della missione imprenditoriale in Cina dedicata alle PMI, organizzata quest’anno in modalità virtuale per le restrizioni agli spostamenti causate dalla pandemia da Covid-19.
La missione è organizzata in particolare dalle due co-Presidenze del BFIC, Cassa Depositi e Prestiti (CDP) per parte italiana e Bank of China (BoC) per parte cinese insieme al segretariato permanente composto da Agenzia ICE, Confindustria e China Chamber of Commerce for Import and Export of Machinery and Electronic Products.
La missione sarà aperta alle imprese di piccola e media dimensione italiane e cinesi che operano nei seguenti settori industriali, con l’obiettivo di favorirne i rapporti commerciali:

·         Automotive
·         Meccanica
·         Biomedicale
·         Green Economy

Sulla base delle informazioni fornite in sede di registrazione, un sistema di match-making gestito dalla co-Presidenza cinese individuerà i migliori partner locali con i quali verranno organizzati incontri di business (B2B). L’obiettivo è di presentare da due a cinque potenziali controparti cinesi per ogni impresa italiana partecipante, selezionate a cura delle filiali di Bank of China nei territori di Suzhou e Nanjing e appartenenti agli stessi settori industriali sopra elencati.
Ai fini dell’iscrizione sarà richiesto alle imprese partecipanti di compilare un formulario di profilazione predisposto da Bank of China, con informazioni aggiuntive necessarie per effettuare il matching con le aziende cinesi potenziali partner. Richiedendo di partecipare alla presente iniziativa di business matching, pertanto, l’impresa accetterà espressamente questa modalità di trattamento dei propri dati e ne autorizzerà la condivisione con Bank of China, sollevando gli organizzatori da qualsiasi conseguenza che da ciò dovesse derivare.

Programma della missione
Il programma dei lavori prevede una sessione d’apertura con interventi dei rappresentanti istituzionali italiani e cinesi, nella quale verranno evidenziate in particolare le opportunità per le imprese italiane nelle città e nei territori di Suzhou e Nanjing. Dopo la sessione inaugurale verrà dato avvio agli incontri virtuali (B2B) tra imprese cinesi e italiane secondo un calendario condiviso in precedenza. Tutte le informazioni per accedere alla piattaforma di business matching e partecipare ai B2B virtuali verranno fornite in seguito e comunque con congruo anticipo rispetto alla data di svolgimento del Forum. Nello stesso giorno sarà organizzato, a cura della sola co-Presidenza italiana, un approfondimento sugli strumenti finanziari a disposizione delle imprese italiane per operare in Cina.

L’iniziativa è gratuita e riservata alle aziende associate. Per informazioni: r.ambrosini@federsalus.it

Altro da FederSalus