Select Corsi

 
Corsi
29.07.2013
 
Inizio:
29 Luglio 2013
Fine:
29 Luglio 2013
Corso Tipo:
Luogo:
Milano

Scenario competitivo e dinamiche distributive nel mercato degli integratori alimentari.

Seminario FederSalus 27 settembre 2013 – Milano
Il 27 settembre si è svolto a Milano il seminario di approfondimento sul mercato degli integratori che ha rappresentato un’occasione di formazione per gli operatori del settore.
È stata presentata un’analisi aggiornata del mercato che ha messo in risalto le dinamiche distributive e i cambiamenti in atto nello scenario competitivo. Un focus è stato dedicato agli integratori a base vegetale in farmacia definendo il perimetro, le dimensioni e il trend del comparto per scattarne una fotografia anche alla luce dello scenario normativo sui botanicals in via di definizione.
La panoramica sul mercato ha introdotto la riflessione sugli approcci di marketing ai canali di vendita, in particolare, alla Farmacia e al canale GDO.
     
L’apertura della sessione mattutina, a cura di Riccardo Bruno, Associate Manager Client Service Italy Nielsen, ha focalizzato l’analisi sulle dinamiche e kpi fondamentali (canali, mercati, prodotti principali) del comparto degli integratori alimentari e su come interagisce, a parità di bisogno, con i farmaci di automedicazione e gli alimenti funzionali.
Si è rilevato che il mercato degli integratori presenta un andamento positivo anche se con un trend di crescita quasi dimezzato rispetto a quanto osservato a luglio dello scorso anno (1). Dietro questo andamento si è notata anche una diminuzione del tasso di innovazione con un saldo in parità tra le referenze nuove e quelle uscenti dal mercato. Tuttavia nel confronto con OTC+SOP e alimenti funzionali sono gli integratori a sostenere il trend del totale comparto salutistico (2) che ha sviluppato un valore di 5,4 miliardi di euro in flessione dello 0,5%.
A seguire, Elena Folpini, Direzione Ricerche di Mercato di New Line, ha approfondito le dimensioni e il trend del comparto degli integratori a base vegetale nel canale farmacia, presentando un focus dedicato.
L’analisi ha evidenziato che quello degli integratori a base vegetale è un mercato che rispecchia in termini di risultati l’andamento dell’intero comparto degli integratori, ma con un trend addirittura migliore, sia a valore sia a volume. Si è inoltre rilevato che la farmacia top performer, in termini di sell out degli integratori a base vegetale, ha un’identità ben riconoscibile e una specializzazione costruita nel tempo oltre ad essere fortemente orientata al consiglio.

 

Gli interventi della seconda sessione sono stati volti a dare spunti operativi alle aziende su come relazionarsi ai canali di vendita e in particolare alla farmacia e alla GDO.
Il docente Roberto Giampietri, della Facoltà di Farmacia dell’Università di Milano, ha affrontato il tema dello sviluppo professionale e della sostenibilità economica del canale farmacia in relazione agli integratori.
L’intervento ha posto l’attenzione sul nuovo ruolo professionale del farmacista quale “prescrittore di benessere” che va delineandosi alla luce dell’evoluzione della sanità, delle conseguenti ripercussioni sulla filiera e sul canale farmacia e delle dinamiche di consumo dei prodotti salutistici che resistono anche in un contesto di crisi economica. Il nuovo ruolo del farmacista, ha sottolineato Giampietri, comporta la gestione e la risoluzione dei bisogni del cliente attraverso una risposta complessa e personalizzata che implica l’inserimento in un progetto di salute.
Ha chiuso l’incontro Alessandro Cavalieri, Managing Partner ATI Consulting, che ha analizzato lo scenario degli integratori all’interno della GDO evidenziando gli aspetti da valutare per una relazione efficace con il canale. In particolare, Cavalieri ha individuato quali sono le condizioni di fondo e gli elementi qualificanti che l’azienda deve verificare in caso di scelta del canale GDO per distribuire i propri integratori.

(1) Il trend a valore (totale tre canali) è pari a + 3,5%, anno terminante Luglio 2013 vs 12. Il trend a valore (totale tre canali) rilevato nell’anno terminante a luglio 2012 vs 11 è pari a + 5%.

(2) I dati si riferiscono all’anno terminante a luglio 2013. Il totale del comparto salutistico è dato da: OTC+SOP, Integratori alimentari e Alimenti funzionali. Per gli Alimenti funzionali sono state prese in considerazione le seguenti categorie di prodotti: Intestino, Difesa, Anticolesterolo, Intolleranza alimentare, Dieta, Reintegrazione energetica, Reintegrazione calcio.
Annulla