FederSalus e l’Istituito di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS firmano una collaborazione per contribuire alla ricerca scientifica sulla nutrizione integrata

Condividi

FederSalus e l’Istituito di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS (IMN) hanno siglato un accordo con l’obiettivo di progettare e sviluppare dei protocolli di ricerca scientifica che concorrano ad incrementare le conoscenze e competenze nell’ambito della nutrizione integrata. Inoltre, l’impegno tra le parti è volto alla promozione di una divulgazione clinico-scientifica corretta e rigorosa.

Gli integratori alimentari sono spesso oggetto di una comunicazione poco chiara e fuorviante, che favorisce la diffusione di una percezione errata del ruolo prezioso del prodotto. Per questo motivo, FederSalus e IMN sono da tempo impegnati a costruire una maggior consapevolezza sul significato di nutrizione integrata e sui benefici che questa può apportare al benessere degli individui.

La pandemia Covid-19 ha certamente contribuito ad accrescere l’interesse delle persone nei confronti del mantenimento della salute, funzione primaria proprio degli integratori alimentari. A dimostrazione di ciò, il 52% delle aziende del settore prevede per il 2021 un andamento positivo della produzione industriale di integratori alimentari destinati al mercato domestico.

Grazie alla forte rete di relazioni tra industria, consumatori e istituzioni che FederSalus ha costruito negli anni, e al metodo scientifico implementato e ampiamente riconosciuto dell’Istituto Mario Negri, le parti intendono collaborare al fine di effettuare studi clinici e diffonderne i risultati che possano documentare l’efficacia, la sicurezza degli integratori alimentari e il ruolo nella prevenzione e nel mantenimento dello stato di salute e benessere delle persone.

Nel dettaglio, l’IMN mette a servizio delle aziende associate di FederSalus le competenze dei propri ricercatori, la sua struttura e le sue strumentazioni per progettare il disegno e lo sviluppo di protocolli di ricerca che si basino su ipotesi di ricerca solide e di interesse comune, promuovendone anche la divulgazione scientifica. Dall’altra parte, FederSalus, forte del supporto scientifico dell’IMN, si impegna a coinvolgere i suoi associati per favorire lo sviluppo di progetti collaborativi.

Altro da FederSalus