gio 27 febbraio 2020 | Categoria: Noi per Voi

FederSalus lavora alla preparazione della V indagine di settore

Una rappresentazione approfondita, e sempre aggiornata, dell’industria degli integratori alimentari

Si è conclusa da pochi giorni la survey per la V indagine di settore La filiera italiana dell’integratore alimentare, promossa dal Centro Studi FederSalus. L’indagine, condotta annualmente dal 2015, permette di raccogliere informazioni e insight dalla viva voce delle aziende italiane operanti nel settore degli integratori alimentari, utili a delineare i principali indicatori strutturali ed economici delle stesse aziende associate: fatturato, occupazione (numero di addetti), investimenti ed export e prospettive future.

Un esempio di best practice, unico in Europa, che rientra tra le attività di aggiornamento che FederSalus propone ai suoi associati nell’ottica di fornire la più completa e articolata fotografia del settore italiano degli integratori alimentari nel contesto europeo, oltre a rappresentare uno strumento di autodiagnosi di performance delle aziende nel settore e nel mercato globale.

L’indagine del Centro Studi ha rappresentato negli anni uno strumento di accreditamento del comparto presso le istituzioni italiane ed estere e di raggiungere importanti obiettivi come il sostegno finanziario e istituzionale all’internazionalizzazione delle aziende del settore da parte del Ministero dello Sviluppo Economico e di ICE – Agenzia.

La quinta indagine del settore verrà svolta, per la prima volta quest’anno, in collaborazione con IQVIA, partner di FederSalus e provider globale di informazioni, dati e ricerche riferiti al mondo della salute. FederSalus ha esteso la rappresentatività del campione di indagine anche alle aziende più rappresentative non associate, così da consolidare il modello analitico del Centro Studi FederSalus.

Tra gli obiettivi dell’indagine, vi è quello di sostenere e monitorare la reputazione del settore italiano degli integratori alimentari e facilitare le relazioni istituzionali volte allo sviluppo del settore e del mercato.

La rilevazione, relativa all’anno 2019, è stata effettuata attraverso un questionario online a cui hanno partecipato 102 aziende associate e 41 non associate.  Il campione delle aziende rispondenti è, come ogni anno, rappresentativo dell’intera compagine associativa. Grazie all’inserimento anche di aziende non associate, l’indagine offrirà quest’anno una panoramica ancora più precisa e puntuale dell’intero comparto.

I risultati saranno presentati, come di consueto, in un evento dedicato che avrà luogo a fine marzo presso una sede istituzionale, a Roma e vedrà coinvolti esponenti del mondo delle aziende e delle istituzioni italiane, per valutare e commentare le dinamiche del settore.

 

Annulla