gio 11 luglio 2019 | Categoria: Il Nostro Mercato

Il ruolo degli integratori a base vegetale nel mercato italiano

Gli integratori a base vegetale[1] ricoprono un ruolo centrale nel mercato italiano, rappresentando il 50% del valore totale generato dal comparto negli ultimi dodici mesi mobili (dal 1° maggio 2018 al 30 aprile 2019), pari a oltre 1.764 milioni di euro, come rilevato dall’analisi dei dati IQVIA.

La quota degli integratori alimentari a base vegetale ha un peso significativo nell’ambito delle categorie di mercato che rispondono ad esigenze di impiego funzionali.

I botanicals, in termini di valore generato dagli integratori a base vegetale, sono protagonisti in particolare nell’ambito dei prodotti per il controllo del colesterolo, con una quota pari all’87% rispetto al valore complessivo sviluppato da tutti gli integratori alimentari che appartengono a tale segmento di mercato.

In termini di valore generato, il ruolo dei botanicals è determinante anche nell’ambito dei prodotti per il sistema urinario, per la tosse e il controllo del peso. La componente a base vegetale è predominante nei lassativi, nei prodotti per la gola e negli antivaricosi, con quote rispettivamente del 93% sul valore totale generato, nei primi due casi, e del 99% nell’ultimo caso. I botanicals sono ampiamente diffusi anche nella classe dei prodotti per la digestione e lo stomaco (64%) e all’interno del segmento dei calmanti e sonniferi (64%)[2].

L’attenzione dei consumatori di integratori alimentari alla composizione vegetale del prodotto è in particolare evidente con riferimento a classi specifiche quali ad esempio i prodotti antitosse, i calmanti e sonniferi, i prodotti per le articolazioni e gli antiacidi che riportano una crescita percentuale media annua nel periodo 2017 – 2019 superiore a quella registrata dal mercato totale degli integratori alimentari nello stesso periodo e pari al 5%, come emerge dal grafico seguente.

 

 

 

[1]In base alla classificazione FYTO IQVIA Solution Italy – S.I.Fit.

[2] Si specifica che le categorie di prodotti sono riportate come da visione di mercato IQVIA e non intendono proporre indicazioni salutiste degli integratori alimentari che rimangono soggette al vigente quadro normativo (Reg. (CE) 1924/2006 e successivi aggiornamenti).

 

 

Annulla