mer 12 settembre 2018 | Categoria: Noi per Voi

Integratori alimentari: nuovo monitoraggio riservato agli associati

Nell’ottica di offrire strumenti sempre aggiornati e innovativi ai propri associati, per una migliore lettura e comprensione delle dinamiche del mercato degli integratori alimentari, Federsalus ha diffuso nel mese di agosto un report, con dati di scenario aggiornati a giugno 2018, completamente rinnovato e arricchito nei contenuti. Da quest’anno, a cadenza semestrale, infatti il monitoraggio prende in considerazione, oltre ai consueti dati relativi al fatturato e alle confezioni vendute, anche nuovi indicatori quali l’innovazione o il contributo alla crescita delle principali categorie di integratori all’interno di Farmacia e GDO.
 
Secondo il monitoraggio semestrale condotto da New Line Ricerche di Mercato relativamente al canale farmacia, gli integratori alimentari si confermano, nel primo semestre del 2018, uno dei mercati principali per crescita, con un andamento complessivamente positivo, benché con trend meno evidenti rispetto agli anni scorsi. [1]
 
Nell’ambito dei canali monitorati da FederSalus, la farmacia rappresenta il canale di vendita privilegiato, con un fatturato, nei primi sei mesi dell’anno, di 1.442 Mio €, seguito dalla GDO con 106 Mio € e dai Corner Farmacia all’interno di ipermercati e supermercati con 31 Mio €. Sono proprio i Corner Farmacia a registrare ad oggi il trend di crescita maggiore, pari all’11,2%, vs il +3,9% della farmacia e il +3,2% della GDO.[2]
 
In farmacia gli integratori alimentari rappresentano la seconda categoria di prodotti più venduti dopo il farmaco etico, con una crescita in termini di fatturato del +3,9% (YTD Giugno 2018).1
I migliori trend in farmacia nella prima parte dell’anno, sono stati riportati principalmente dai probiotici (con un trend del +5,6%) e dagli ipocolesterolemizzanti, a base di monacolina (+6,4%). La categoria Vitamine e Minerali ha registrato invece un trend di crescita negativo.2
 
 Nella GDO considerando complessivamente sia le vendite a scaffale sia quelle generate nei Corner Farmacia nel periodo gennaio-giugno 2018, si distinguono i probiotici che riportano un trend di crescita significativo (+11,2%), insieme ai multivitaminici (+16,3%), alle Vitamine (+13,7%) e agli ipocolesterolemizzanti a base di monacolina (+8,2%).2
Nel monitoraggio dei dati di giugno 2018, è stato introdotto anche un nuovo focus sugli alimenti a fini medici speciali in farmacia, dal quale emerge che questa tipologia di prodotti ha registrato complessivamente nel primo semestre dell’anno una crescita di fatturato del 6,2%.[3]
 
Novità di quest’anno è anche il monitoraggio degli integratori nel canale della Parafarmacia che viene presentato agli Associati semestralmente in occasione delle Aule di Formazione, organizzate da Federsalus per le aziende associate in collaborazione IRi, New Line e TradeLab.
Dai dati condivisi durante l’ultima Aula, tenutasi lo scorso 18 luglio, la parafarmacia rappresenta il canale distributivo principale, subito dopo la farmacia, avendo generato un valore delle vendite totali da gennaio a maggio pari a 123 milioni di euro.[4]
 

[1] Fonte: New Line Ricerche di Mercato canale farmacia 

[2] Fonti: New Line Ricerche di Mercato, canale farmacia e IRi, canale GDO

[3] Fonte: dati New Line Ricerche di Mercato, canale farmacia

[4] Fonte: dati New Line Ricerche di Mercato, canale parafarmacia YTD maggio 2018 

 

Il testo completo è riservato agli associati Federsalus.

Sei già un associato?

Effettua il login

Non sei un associato e vuoi saperne di più?

Scopri come aderire

Annulla