gio 14 novembre 2019 | Categoria: Persone

Internazionalizzazione: intervista al Dr. Roberto Luongo, DG di ICE – Italian Trade Agency

L’internazionalizzazione rappresenta una significativa leva di crescita per le aziende del settore degli integratori alimentari, dato supportato anche dai risultati del Centro Studi Federsalus che ha rilevato, nelle aziende che esportano coinvolte nell’indagine, migliori performance in termini di dinamiche di investimento, occupazione e fatturato. Alla luce di queste evidenze, l’Associazione, in collaborazione con ICE – Agenzia (Italian Trade Agency all’estero), ha attivato il Desk FederSalus – ICE, il cui obiettivo è quello di supportare le aziende associate che vogliono aprirsi ai mercati esteri, dalla definizione delle strategie di avvicinamento ai nuovi mercati, al sostegno per l’internazionalizzazione, alla rappresentanza.

Il Direttore Generale Roberto Luongo di ICE – Agenzia ci parla del programma di internazionalizzazione che FederSalus e ICE hanno sviluppato per il 2020 e le motivazioni che hanno portato alla sua realizzazione.

L’internazionalizzazione rappresenta per le aziende un volano di crescita e di espansione del business. Quali sono i vantaggi che l’adesione al Programma di Internazionalizzazione 2020 può portare alle aziende?

Aderire alle iniziative organizzate dall’ICE-Agenzia permette di avvicinare i più dinamici mercati all’estero la cui attrattiva è stata valutata dai nostri esperti e le cui iniziative sono state concordate con la rappresentanza del mondo imprenditoriale di settore. Conoscere l’insieme dell’offerta promozionale permette all’azienda di scegliere e dare priorità ad un mercato o ad un altro coerentemente con la maturità e le strategie di sviluppo industriale dell’impresa. Oltre a ciò, partecipare ad un’iniziativa dell’ICE permette di presentarsi con la forza di un sistema istituzionale solido come quello italiano e di sfruttare un impatto di marketing legato alla numerosità delle imprese partecipanti ed un messaggio univoco che richiama l’Italia e le sue eccellenze.

Per la prima volta il settore degli integratori alimentari beneficerà di un supporto pubblico all’internazionalizzazione: Per quale motivo si è deciso di investire in questo settore?

Da un lato ce lo ha chiesto e ce lo continua a chiedere il mercato la cui domanda è sempre più caratterizzata dall’attenzione al benessere, alla consapevolezza dei consumi, alla tracciabilità delle filiere, alle tutele geografiche e tipiche; dall’altro il rapporto con Federsalus ha permesso di avviare una strategia comune che indirizzi le aziende verso i mercati più promettenti minimizzandone i rischi e favorendo così un settore ad alta innovazione.

L’ICE-Agenzia ha una rete di 79 unità operative nel mondo che si trovano a confrontarsi con aziende di un settore mai affrontato prima: Pensa che gli uffici ice potranno dare dei servizi specifici per le aziende del settore?

Si, ne sono certo. L’ICE-Agenzia è dotata di un’ampia gamma di servizi da offrire alle imprese, a quelle piccole e medie e, in particolare a quelle di nicchia. Orientarsi, Accedere, Radicarsi sono le nostre tre parole d’ordine che accompagnano le imprese nel percorso di internazionalizzazione. Offriamo attività di orientamento, informazione e formazione alle imprese per permettere le scelte più efficienti sin dai primi passi. Ciò significa conoscere in anticipo quanto i mercati esteri di interesse sono pronti ad accogliere un prodotto di qualità o una specialità che è ancora poco presente; quali sono i flussi attuali di prodotti nazionali, quali sono i competitor già presenti. Significa poter conoscere in anticipo le procedure ordinarie di importazione e se vi sono barriere – di carattere doganale o di carattere non tariffario – in grado di rappresentare ostacoli alle importazioni di un determinato Paese. Una volta che l’impresa ha compiuto le necessarie scelte preliminari, i nostri Uffici ICE, inseriti organicamente nel sistema delle nostre rappresentanze diplomatico-consolari, sono in grado di fornire un supporto concreto fatto di ricerca di opportunità di affari e potenziali partner. I nostri trade analyst sono in grado di offrire un servizio personalizzato e tagliato sull’esigenza dell’impresa dalla condivisione del business plan fino al contatto con le agenzie locali di stampa e pubblicità. ICE-Agenzia è recentemente tornata nelle Regioni per essere ancora più vicina alle imprese: con gli Export Flying Desk una volta a settimana le imprese possono rivolgersi ad un account manager in grado di orientare le scelte iniziali o risolvere una difficolta emerse nel corso del processo di esportazione. A ciò si aggiunge il fondamentale ruolo proprio delle partecipazioni ufficiali alle principali fiere estere di settore.

Federsalus e ICE, oltre ad aprire le porte dei più importanti eventi globali del settore, hanno creato anche dei momenti ad hoc di confronto con i rappresentanti di alcuni di questi mercati. Un percorso che si va quindi sempre più strutturando e rafforzando. Cosa ci aspetta in futuro?

La visione dell’ICE e la strategia di approccio ai mercati dovrà essere sempre più precisa e taliata sulle esigenze delle imprese. Il programma di supporto all’inserimento sui canali digitali rappresenta una delle nostre priorità. Già avviato nei mesi scorsi, tenderà a strutturarsi ulteriormente guardando sia a mercati maturi come quelli dell’Europa occidentale e del nord America, sia a mercati ad altissima ricettività come quello cinese.

 

 

Annulla