mar 5 maggio 2020 | Categoria: Noi per Voi

Progetto UNI – FederSalus su GMP Integratori Alimentari

Approvato l’avvio dei lavori di elaborazione di un progetto nuovo di prassi di riferimento UNI – FederSalus  che fornirà delle linee guida per le buone pratiche di fabbricazione nella produzione di integratori alimentari attraverso un’attività di confronto di contenuti tecnici da parte di un panel di esperti del settore, tra cui rappresentanti del Ministero della SaluteAFI (Associazione Farmaceutici Industria), CertiqualityIntegratori ItaliaISPE (International Society Pharmaceutical Engineering), SISTE (Società Italiana di Scienze Applicate alle Piante Officinali e ai Prodotti per la Salute).

L’Associazione è da sempre impegnata nella promozione della qualità dei prodotti attraverso documenti di buone pratiche di fabbricazione, manuali di corretta prassi igienica, schede di qualità di ingredienti e di prodotti, ed altri atti di indirizzo e orientamento. FederSalus ha consolidato negli anni il suo ruolo di referente delle aziende e di interlocutore delle Autorità nazionali e internazionali in materia di integratori alimentari ed è attivamente impegnata a orientare e favorire l’armonizzazione delle politiche nazionali e comunitarie di regolamentazione del settore anche come membro attivo di EHPM (European Health Products Manufacturers).

Il progetto di prassi di riferimento intende quindi sviluppare delle linee guida per le buone pratiche di fabbricazione nella produzione di integratori alimentari (come definiti dalla Direttiva 2002/46 recepita dal D.Lgs. 169/04). La UNI/PdR illustrerà anche elementi di corretta pratica igienica in ambito aziendale e fornirà indicazioni sul processo di autocontrollo del processo produttivo, prendendo in esame le possibili fonti di contaminazione chimica e microbiologica.

Si ricorda che le prassi di riferimento sono documenti che introducono prescrizioni tecniche o modelli applicativi settoriali di norme tecniche, elaborati sulla base di un rapido (al massimo otto mesi dall’approvazione della richiesta) processo di condivisione ristretta ai soli autori, verificata l’assenza di norme o progetti di norma allo studio sullo stesso argomento. Esse costituiscono una tipologia di documento para-normativo nazionale che va nella direzione auspicata di trasferimento dell’innovazione e di preparazione dei contesti di sviluppo per le future attività di normazione, fornendo una risposta tempestiva ai mercati in cambiamento.

I lavori sul progetto di prassi di riferimento saranno avviati il 19 maggio 2020 tramite la riunione di insediamento del Tavolo “Buone pratiche fabbricazione per integratori alimentari” costituito da esperti di FederSalus e del sistema UNI.

Annulla