Russia: mercato degli integratori alimentari promettente per le aziende italiane

Condividi

Il 10 novembre si è svolto il webinar di FederSalus dedicato al mercato russo.

Numerosi i partecipanti per un incontro che ha offerto una panoramica completa di un mercato promettente e di sicuro interesse per le aziende italiane produttrici di integratori alimentari. Molto incoraggianti i dati relativi ai primi 8 mesi del 2021 che fanno registrare un +45,1% di esportazioni verso la Federazione Russa per un valore totale di 15,3 Mln di Euro.

L’Italia si conferma 10° paese importatore in Russia di integratori alimentari detenendo il 3% del mercato. La recente pandemia ha senz’altro fatto aumentare l’attenzione dei consumatori russi verso questi prodotti tanto che, secondo un recente studio, il 49% di loro si dichiara consumatore di integratori alimentari. Tra le tendenze del mercato troviamo integratori per l’attività sportiva, vitamine e minerali, integratori per il sistema cardiovascolare e integratori per la stimolazione delle difese immunitarie.

Tra le nuove frontiere per il mercato va senz’altro menzionato il canale e-commerce che in Russia coinvolge oltre 68 milioni di utenti.
Altro da FederSalus