dom 1 luglio 2018 | Categoria: Noi per Voi

Successo per la XIX Convention FederSalus: integratori alimentari validi alleati in prevenzione primaria, per la sostenibilità del SSN

 
Si è svolto lo scorso 21 giugno a Roma l’annuale appuntamento con la Convention FederSalus, giunta alla sua XIX edizione e dedicata quest’anno al tema "Integratori, salute e prevenzione primaria".
Esponenti del mondo delle istituzioni, dell’industria e dei settori medico e farmaceutico si sono confrontati sui trend e le prospettive globali del mercato healthcare, con un focus sulla relazione tra prevenzione primaria, supplementazione e sostenibilità del SNN, e con approfondimenti dedicati al ruolo degli integratori alimentari nella prevenzione primaria, in area ginecologica e cardiometabolica.
 
Con la XIX Convention, il percorso intrapreso finora da Federsalus, che punta allo sviluppo e valorizzazione di un integratore di qualità e al suo posizionamento in un’ottica prevenzione primaria, è entrato in una nuova fase, caratterizzata da un approccio basato sul metodo scientifico e sul rigore dell’evidenza.
In occasione di questo incontro, Federsalus ha avviato una piattaforma di discussione con tutti gli stakeholders coinvolti nel percorso affrontato finora, per attuare quanto già delineato e per discutere i passi successivi, caratterizzati dalla raccolta sistematica di dati. Questo confronto punta alla sistematizzazione del percorso messo in campo da FederSalus con l’obiettivo che tale approccio, basato sul metodo scientifico e sul rigore dell’evidenza, venga supportato dalle strutture della sanità pubblica e venga inserito nelle linee guida e nei protocolli sanitari.
In particolare, FederSalus ha invitato le istituzioni, le università e tutto il panorama della ricerca, a mettere a disposizione strumenti e competenze per sostanziare attraverso i dati scientifici il ruolo strategico che l’integratore può avere in prevenzione primaria e quindi in termini di sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale.
 
Il SSN, che quest’anno compie 40 anni, si trova infatti a fronteggiare l’aumento della longevità e, di conseguenza, l’accrescimento delle cronicità legate all’invecchiamento. La sfida principale per la sanità pubblica nel prossimo futuro sarà dunque quella della prevenzione e del mantenimento in salute delle persone: uno scenario nel quale l’integratore alimentare può giocare un ruolo importante purché basato sull’evidenza scientifica.
 
I lavori sono stati aperti dal Presidente FederSalus Andrea Costa, e dai saluti istituzionali ricevuti dalla Dott.ssa G. Ferri, Direttore Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione del Ministero della Salute, dal Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, e dall’On. Andrea Mandelli, Presidente Federazione Ordine dei Farmacisti Italiani.
 
Successivamente si è svolta una sessione di approfondimento dedicata alle prospettive del settore in ambito healthcare, alla quale hanno partecipato l’Ing. Pinto di IQVIA, la Dr.ssa Inbal Amar, intervenuta in sostituzione del Prof. Giovanni Scambia, Direttore Scientifico della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli, il Prof. Andrea Poli della Nutrition Foundation of Italy, e il Prof. Colombo del Dipartimento di Scienze del Farmaco dell’Università degli Studi di Pavia.
In chiusura della sessione, il Presidente FederSalus ha presentato i position paper dell’Associazione dedicati ai farmacisti e ai medici di medicina generale, redatti con l’obiettivo di supportarne il ruolo di counselor della salute soprattutto negli ambiti (alimentazione, attività fisica e stili di vita sani) finalizzati alla prevenzione primaria e a favorire il mantenimento dello stato di salute e il benessere, contribuendo così alla riduzione dei costi del SSN. Il Presidente ha inoltre presentato le linee guida dell’Associazione sulla qualità dei prodotti, e quelle sulla corretta comunicazione commerciale e di aggiornamento scientifico, ma anche il Progetto Integrinforma di formazione per i medici di medicina generale, realizzato in collaborazione con Integratori Italia – AIIPA.
 
La giornata si è conclusa con una tavola rotonda di discussione alla quale hanno preso parte il Presidente Utifar Dr. Eugenio Leopardi, il Segretario Generale Nazionale Fimmg Dr. Domenico Crisarà, il Presidente Simg Dr. Claudio Cricelli e la Dott.ssa Sabrina Nardi, Vice-Coordinatore Nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva. 
 
Annulla